Sigarette elettroniche e accessori

Eleaf – MOD Pico Squeeze – 50 W – Colore: Rosso – Prodotto Senza Nicotina, Qualità prezzo eccellente

Veramente soddisfatto del prodotto. Ci ho montato su uno speed revo ed un velocity e me li porto in giro nel taschinogrande comodità.

Semplice e sicura nel funzionamento. Purtroppo difficili da rimuovere per le ricariche le boccette in quanto risulta necessario utilizzare le “unghie”. Piccole perdite tra la boccetta e la box.

Semplice e sicura nel funzionamento. Purtroppo difficili da rimuovere per le ricariche le boccette in quanto risulta necessario utilizzare le “unghie”. Piccole perdite tra la boccetta e la box. Aquí están las especificaciones para el Eleaf – MOD Pico Squeeze – 50 W – Colore: Rosso – Prodotto Senza Nicotina:

  • Alcuni componenti di Pico di compressione possono essere staccati e ricomposti per una migliore manutenzione.
  • Quando si spremere la bottiglia, Pico squeeze alimenta e-liquido da un sistema Squonk reinventato direttamente nel atomizzatore verso il basso.
  • La bottiglia Squonk ricaricabile può contenere fino a 6,5 ??ml di e-liquido, che permette l’uso a lungo prima di ricaricarla.
  • 18650 sostituibile: è possibile sostituire la batteria semplicemente desiderano

Premetto subito che ho comprato il prodotto in negozio fisico e non da amazon, e solo dopo aver provato la pico con il suo atomizzatore in dotazione nel kit (il coral) da un amico. Ho preferito comprare solo la box perché reputo il coral una vera oscenità, arioso sì, vapore per un’entry level anche in buone quantità, ma con una resa aromatica davvero insulsaavendo un goon nero da 24mm ho montato sopra quell’atomizzatore (attenzione, la box è progettata per montare unicamente atomizzatori di diametro fino a 22mm, tutto sommato, montando prima la tazza dell’atomizzatore, poi il cap della batteria della pico e poi la campana dell’atomizzatore riuscirete comunque a montarci sopra un atomizzatore da 24mm), ed è tutta un’altra musica. Parliamo comunque di un atomizzatore che costa più del kit della pico squeeze. Detto questo, la pico sequeeze è davvero una piccola box bottom fedeer semi meccanica interessante sotto tanti punti di vista:1) È tascabile… ma nel vero senso della parola. Entra addirittura nel taschino di una camicia e ci scompare dentro;2) eroga fino a 50 watt (c’è un limitatore che non permette alla box di spingere oltre), il valore di watt che otterrete dipenderà comunque dalla resistenza che andrete a mettere;3) ha i pregi di una sigaretta meccanica e i pregi di una sigaretta elettronica: spinge bene come un meccanico impostato sui 50 watt, ma tutela chi usa la box da tutti i rischi che si celano dietro a un meccanico in mani poco esperte poiché dispone al suo interno di alcune protezioni elettroniche che assicurano una svapata in tutta sicurezza. Alcuni esempi sono il fatto che si può spegnere con 5 click (che sembra una stupidaggine, ma credetemi se vi dico che vi può evitare un’attivazione involontaria della sigaretta mentre è in borsa o peggio ancora in tasca, cosa che con molti meccanici può invece virtualmente succedere); ha un sistema di protezione da corto circuito, da batteria troppo scarica (e i più esperti sanno bene che è una situazione molto rischiosa); e da batteria montata sbadatamente al contrario… in tutte queste situazioni la pico semplicemente lampeggia e non eroga nulla, avvertendo quindi l’utente che qualcosa non vagli unici difetti che invece ho riscontrato sono questi:1) se svapate compulsivamente una batteria vi fa davvero poche ore, ce l’ho ancora da troppo poco tempo e non so quindi esattamente quanto può durare una batteria da 3000mha, ma sembra consumare energia davvero rapidamente. Tutto sommato potete continuare a svapare anche mentre è in carica usb o comunque comprare qualche altra batteria che caricherete con un caricabatterie esterno così da potervi portare dietro alcune batterie cariche assieme alla pico (come faccio io);2) il tasto di accensione non lo sopporto, è molto piccolo e poco in rilievo non rilasciando un ottimo “feedback” quando viene premuto, ma parliamo comunque di piccolezze (soprattutto per il prezzo a cui viene venduta). In definitiva, consiglio la pico sequeeze sia a chi si sta avvicinando al mondo della sigaretta elettronica e vorrebbe già da subito qualcosa di efficiente, sia a chi è già rodato in questo mondo e vorrebbe una valida sigaretta portatile da tenere sempre con sé, lasciando a casa hardware di ben altro livello, senza rinunciare però a una svapata soddisfacente.In entrambi i casi però consiglio di cambiare il suo atomizzatore appena possibile (se non da subito) perché davvero non rende giustizia all’ottimo prodotto che invece è la pico squeeze.

Premetto subito che ho comprato il prodotto in negozio fisico e non da amazon, e solo dopo aver provato la pico con il suo atomizzatore in dotazione nel kit (il coral) da un amico. Ho preferito comprare solo la box perché reputo il coral una vera oscenità, arioso sì, vapore per un’entry level anche in buone quantità, ma con una resa aromatica davvero insulsaavendo un goon nero da 24mm ho montato sopra quell’atomizzatore (attenzione, la box è progettata per montare unicamente atomizzatori di diametro fino a 22mm, tutto sommato, montando prima la tazza dell’atomizzatore, poi il cap della batteria della pico e poi la campana dell’atomizzatore riuscirete comunque a montarci sopra un atomizzatore da 24mm), ed è tutta un’altra musica. Parliamo comunque di un atomizzatore che costa più del kit della pico squeeze. Detto questo, la pico sequeeze è davvero una piccola box bottom fedeer semi meccanica interessante sotto tanti punti di vista:1) È tascabile… ma nel vero senso della parola. Entra addirittura nel taschino di una camicia e ci scompare dentro;2) eroga fino a 50 watt (c’è un limitatore che non permette alla box di spingere oltre), il valore di watt che otterrete dipenderà comunque dalla resistenza che andrete a mettere;3) ha i pregi di una sigaretta meccanica e i pregi di una sigaretta elettronica: spinge bene come un meccanico impostato sui 50 watt, ma tutela chi usa la box da tutti i rischi che si celano dietro a un meccanico in mani poco esperte poiché dispone al suo interno di alcune protezioni elettroniche che assicurano una svapata in tutta sicurezza. Alcuni esempi sono il fatto che si può spegnere con 5 click (che sembra una stupidaggine, ma credetemi se vi dico che vi può evitare un’attivazione involontaria della sigaretta mentre è in borsa o peggio ancora in tasca, cosa che con molti meccanici può invece virtualmente succedere); ha un sistema di protezione da corto circuito, da batteria troppo scarica (e i più esperti sanno bene che è una situazione molto rischiosa); e da batteria montata sbadatamente al contrario… in tutte queste situazioni la pico semplicemente lampeggia e non eroga nulla, avvertendo quindi l’utente che qualcosa non vagli unici difetti che invece ho riscontrato sono questi:1) se svapate compulsivamente una batteria vi fa davvero poche ore, ce l’ho ancora da troppo poco tempo e non so quindi esattamente quanto può durare una batteria da 3000mha, ma sembra consumare energia davvero rapidamente. Tutto sommato potete continuare a svapare anche mentre è in carica usb o comunque comprare qualche altra batteria che caricherete con un caricabatterie esterno così da potervi portare dietro alcune batterie cariche assieme alla pico (come faccio io);2) il tasto di accensione non lo sopporto, è molto piccolo e poco in rilievo non rilasciando un ottimo “feedback” quando viene premuto, ma parliamo comunque di piccolezze (soprattutto per il prezzo a cui viene venduta). In definitiva, consiglio la pico sequeeze sia a chi si sta avvicinando al mondo della sigaretta elettronica e vorrebbe già da subito qualcosa di efficiente, sia a chi è già rodato in questo mondo e vorrebbe una valida sigaretta portatile da tenere sempre con sé, lasciando a casa hardware di ben altro livello, senza rinunciare però a una svapata soddisfacente.In entrambi i casi però consiglio di cambiare il suo atomizzatore appena possibile (se non da subito) perché davvero non rende giustizia all’ottimo prodotto che invece è la pico squeeze.

Comentarios de clientes que han comprado:

  • Compatta e funzionale
  • il futuro dello svapo
  • Qualità prezzo eccellente

Ottimo prodotto,funzionale e praticissimo da portare in giro. Io ci monto sopra solo atomizzatori da guancia bf e mi ci trovo benissimo. Consigliatissima x chi vuole iniziare con il bottom feeder perché grazie al circuito integrato non avete i rischi di un meccanico tradizionale. Ottimo venditote, spedizione in un giorno, prodotto perfetto. Mejor Eleaf – MOD Pico Squeeze – 50 W – Colore: Rosso – Prodotto Senza Nicotina

1 thought on “Eleaf – MOD Pico Squeeze – 50 W – Colore: Rosso – Prodotto Senza Nicotina, Qualità prezzo eccellente”

  1. Ottimo prodotto arrivato in tempi brevi,lo consiglio vivamente a tutti quelli che vogliono incominciare a fare cloudcasing , non e un prodotto definitivo ma ottimo come inizio.
    1. Ottimo prodotto arrivato in tempi brevi,lo consiglio vivamente a tutti quelli che vogliono incominciare a fare cloudcasing , non e un prodotto definitivo ma ottimo come inizio.
  2. Mentre la istick pico è una bellissima big battery che ti consente di utilizzarla da 1 a 75 watt , la squeezee è la stessa batteria, esteticamente parlando, ma è semimeccanica, quindi sempre con protezione del circuito ma si autoregola, utilizzando la legge di ohm, secondo la coil con la quale ha a che fare. La differenza sostanziale è che essendo squeezee, permette di utilizzare atom bf, per una aromaticità unica, che alimenta attraverso una boccetta di 6,5 ml. E’ eccezionale perchè è piccola, si infila in un taschino, è leggera e attraverso una 18650 riesce a dare fino a 50 watt consentendo l’uso di coil abbastanza spinte. Se siete tipi da voler utilizzare atom con resistenze a 0,8 – 1 ohm lasciatela perdere perchè è su altri device che dovete andare, quelli a doppia o tripla batteria in serie o i pericolosi meccanici ( pericolosi per chi non ha molta dimestichezza o è un pò sbadato o non vuole stare a controllare. Io utilizzo questa batteria con il goon o con il kennedy o il peerless, nonostante siano atom da resistenze spinte, con la massima soddisfazione ma anche con lo strike o lo speed revolution, che sono sempre bf ma per tiro di guancia. Ve la consiglio assolutamente.
    1. Mentre la istick pico è una bellissima big battery che ti consente di utilizzarla da 1 a 75 watt , la squeezee è la stessa batteria, esteticamente parlando, ma è semimeccanica, quindi sempre con protezione del circuito ma si autoregola, utilizzando la legge di ohm, secondo la coil con la quale ha a che fare. La differenza sostanziale è che essendo squeezee, permette di utilizzare atom bf, per una aromaticità unica, che alimenta attraverso una boccetta di 6,5 ml. E’ eccezionale perchè è piccola, si infila in un taschino, è leggera e attraverso una 18650 riesce a dare fino a 50 watt consentendo l’uso di coil abbastanza spinte. Se siete tipi da voler utilizzare atom con resistenze a 0,8 – 1 ohm lasciatela perdere perchè è su altri device che dovete andare, quelli a doppia o tripla batteria in serie o i pericolosi meccanici ( pericolosi per chi non ha molta dimestichezza o è un pò sbadato o non vuole stare a controllare. Io utilizzo questa batteria con il goon o con il kennedy o il peerless, nonostante siano atom da resistenze spinte, con la massima soddisfazione ma anche con lo strike o lo speed revolution, che sono sempre bf ma per tiro di guancia. Ve la consiglio assolutamente.

Comments are closed.